SULL’ANNO DI SUCCESSO DEL GRUPPO KUHN

June 2019

Il Gruppo Kuhn ha ottenuto un risultato molto positivo nell’anno finanziario appena concluso.

L’anno finanziario 2018/2019 (fine marzo) ha ottenuto ancora una volta un grande successo per il Gruppo Kuhn con sede a Eugendorf. Il fatturato ha raggiunto i 649 milioni di euro. Inoltre, fa piacere anche l’aumento del numero di dipendenti. Circa 1.500 persone sono state assunte dal Gruppo Kuhn nell'anno precedente e circa 1.600 persone lavorano oggi per l'azienda a conduzione familiare. "Impieghiamo 80 apprendisti e attribuiamo grande importanza alla formazione della nostra futura forza lavoro", afferma Gerhard Haggenmiller, CFO del Gruppo Kuhn.

 

Aumento significativo

“L’anno fiscale appena concluso, è stato il più riuscito della nostra storia. C’è stato un significativo aumento di entrata ordini e di vendite. La situazione del mercato è stata molto buona e possiamo contare su un’eccellente struttura organizzativa. I clienti apprezzano il nostro servizio assistenza e la nostra gestione professionale dei pezzi di ricambio”, spiega Karl Lenglacher, CEO di Kuhn Ladetechnik, che evidenzia un’altra importante ragione che ha portato a concludere l’anno in modo positivo: “Abbiamo dipendenti molto bravi. Molti di loro si trovano nella nostra organizzazione da molto tempo ed hanno molta esperienza. Questo è ciò che rende l’azienda così forte.”

Una storia di successo

Oltre a Kuhn Baumaschinen e Kuhn Ladetechnik, che, ad esempio, sono conosciuti con i marchi Komatsu, Mitsubishi e Palfinger, anche l’acquisizione del costruttore di machine utensili Emco di Hallein si è rivelato un fattore vincente. Il Gruppo Emco opera a livello globale ed anch’esso ha registrato un risultato positivo alla conclusione dell’anno fiscale. Il buon trend economico, la fusione delle strutture di vendita e gli investimenti nei prodotti e nei canali di distribuzione, hanno fatto sì che il produttore di macchine utensili potesse guardare al futuro con il fatturato in crescita. “Nel 2018 sono state fondate nuove sedi Emco in mercati emergenti come India, Svizzera e Polonia. Nel febbraio 2019, abbiamo anche aperto una sede in Messico”, afferma Stefan Hansch, CEO di Emco.
Con un nuovo logo, lo slogan “beyond standard” e un nuovo approccio comunicativo, abbiamo realizzato anche il riposizionamento del marchio Emco. “E con il centro di eccellenza di Weidlingen vicino a Stoccarda, realizzeremo una nuova sede Emco nel cuore dell’ingegneria meccanica. Nel land tedesco del Baden-Württemberg, dove la tradizione manifatturiera di macchine utensili è la più radicata, abbiamo trovato un terreno di circa 7.500 metri quadrati. Su questo sito verrà creato il centro di competenza per la fresatura. L’apertura è prevista per febbraio/marzo 2020”, spiega Stefan Hansch.

La grande sfida del futuro per il Gruppo Kuhn è quella di trovare professionisti adatti e motivati. La mancanza di personale qualificato riguarda l'intera industria salisburghese.